RIEDEL

Audio Networking e Sistemi Intercom digital

RockNet Thumb

RockNet è un network per il trasporto di segnali audio e dati progettato e realizzato per rispondere alle esigenze delle applicazioni del mondo audio, sia nell’ambito delle produzioni live, del broadcast, sia in quello delle installazioni fisse.

Con RockNet è possibile realizzare reti di distribuzione dei segnali in ogni possibile situazione audio. Il sistema è in grado di trasportare 160 canali a 24 bit/48KHz in modalità bidirezionale, utilizzando un’infrastruttura CAT5.

Tutti i moduli della serie RockNet sono realizzati per resistere ala dura vita “on the road” grazie al loro robusto chassis di acciaio e all’efficiente sistema di raffreddamento. Tutte le unità sono dotate di prese di alimentazione IEC con gancio di sicurezza, e garantiscono la ridondanza dell’alimentazione. Tutte le connessioni sono placcate oro, mentre la struttura della circuitazione è stata resa il più semplice possibile per garantire la massima qualità audio, grazie anche ad un bassissimo rumore di fondo e ad una distorsione estremamente contenuta.

Caratteristiche principali:

  • Trasporto di 160 canali (80 canali per RockNet 100)
  • Fino a 99 unità all’interno della stessa rete
  • Gestione della configurazione dal pannello frontale delle unità
  • Alimentazione ridondante (per RockNet100 tramite alimentatore esterno)
  • Sample rate di 48KHz o 96KHz (96KHz solo RockNet 300)
  • Monitoraggio completo tramite LED sul pannello frontale
  • Infrastruttura CAT5 completamente ridondante
  • Tecnologia Independent Gain
  • Controllo remoto tramite il software RockWorks

Infrastruttura CAT5 completamente ridondante

RockNet Systemzeichnung_CS3

RockNet integra il concetto di ridondanza in tutte le parti del network: sia a livello di rete che di singole unità. Ogni modulo è dotato di due connessioni RJ45 che garantiscono la trasmissione dei segnali audio sull’infrastruttura realizzata con cavo CAT5.
Basato su di una configurazione ad anello (ring topology), in caso di guasto o interruzione di una connessione tra due unità qualisiasi, la rete RockNet è in grado di auto ripristinarsi senza nessuna influenza o disturbo sui segnali audio, e quindi in maniera completamente trasparente all’ascoltatore.

E’ garantita anche la ridondanza della generazione del clock, grazie alla possibilità di designare un generatore di clock primario ed uno secondario.

Infine, tutte le unità RockNet300 sono dotate di doppio alimentatore con connettori IEC auto-bloccanti. La ridondanza sulle unità RockNet100 può essere implementata aggiungendo un alimentatore esterno.

Tecnologia Independent Gain

Independent Gain

La possibilità di gestire i guadagni dei preamplificatori d’ingresso senza dover utilizzare uno splitter passivo, è una opportunità estremamente attraente, soprattutto in setup completamente digitali (dove vengono utilizzate console digitali in combinazione con un network di trasporto audio).

Nelle situazioni dove vengono utilizzati banchi analogici, ma anche in situazioni totalmente digitali, la soluzione più comune per dar la possibilità al fonico di sala e a quello di palco di gestire in maniera indipendente la regolazione dei guadagni, è quella di utilizzare uno splitter pasivo.

La funzione Independent Gain, implementata nella rete RockNet, può essere utilizzata con le console digitali Yamaha equipaggiate con le schede RN.341.MY/RN.141MY, sui banchi Souncraft e Studer dotati di scheda RN.343.VI (e presto a anche con altri mixer digitali tramite schede dedicate), o con qualsiasi altra console digitale supportata dall’interfaccia MADI RN.334.MD.

La funzione Independent Gain permette di avere il controllo indipendente dei guadagni fino ad 8 console presenti in una singola rete RockNet. Questa funzione è implementata e attivabile anche su qualsiasi modulo d’uscita del sistema RockNet 300, permettendo di “integrare” nella rete anche altri dispositivi (dalle console analogiche fino ai sistemi di registrazioni con ingressi analogici, digitali o MADI) offrendo anche ad essi l’uso di questa esclusiva tecnologia. La funzione Indendent Gain può essere attivata sia dal pannello frontale delle unità, oppure dal software RockWorks.

Controllo remoto tramite il software RockWorks

RockWorks_Screenshot_1

RockWorks è un software per la configurazione e il monitoraggio in tempo reale della rete RockNet, e permette di operare in maniera più dettagliata e approfondita su reti RockNet di qualsiasi estensione.

Ogni modulo del sistema può essere monitorato e configurato dal computer, con l’aggiornamento in tempo reale dei parametri modificati direttamente sul pannello frontale delle unità. RockWorks permette di nominare tutti gli ingressi e le uscite presenti nella rete.
Inoltre, il software permette di resettare completamente tutti i parametri della rete, ed è dotato di un’estesa gestione di preset e snapshot, per poter richiamare in tempo reale diverse configurazioni del network.

Completano le funzioni del software un’articolata sezione di monitoraggio che informa in dettaglio sullo stato delle connessioni della rete, e di eventuali anomalie.

Le caratteristiche  principali:

  • Controllo completo del network RockNet
  •  Possibilità di connettersi a qualsiasi modulo RockNet (schede per mixer digitali incluse!)
  • Connessione di più computer contemporaneamente
  • Gestione della funzione “Independent Gain”
  • Visualizzazione di tutti i componenti della rete, e del routing dei canali
  • VU meter per tutti gli ingressi e le uscite
  • Segnalazione delle anomalie del network
  • Possibilità di nominare tutti i device della rete e tutti i canali
  • Reset generale della rete
  • Indicatori di stato
  • Controllo remoto di tutti i parametri di ogni modulo
  • Diponibile per Windows e Mac OS X

RockNet 300

RockNet300, progettato e realizzato da Riedel, è un network a bassissima latenza per il trasporto e la distribuzione di segnali audio e dati, progettato specificamente per applicazioni live, broadcast, e per installazioni fisse.

E’ in grado di trasportare 160 canali audio (24bit / 48KHz) su un singolo cavo CAT5. Sulla rete possono essere presenti fino a 99 moduli.
Il network è ridondante in tutte le sue parti: realizzando una configurazione ad anello, il segnale fluisce contemporaneamente in entrambe le direzioni, garantendo il funzionamento senza interruzioni del segnale e senza disturbi, anche in caso di interruzione della connessione in un qualsiasi punto della rete. Inoltre, ogni unità è dotata di doppia alimentazione, così come è doppia anche la generazione del clock.
I moduli di ingresso e uscita sono disponibili per i segnali analogici (in moduli da 8 canali)per segnali digitali in standard AES/EBU (in moduli da 16 canali), e per lo standard MADI.
Sono inoltre presenti schede di espansione per le console digitali Yamaha e Studer Souncraft.

Il setup della rete, così come il controllo e la regolazione dei singoli canali di tutti i moduli, possono essere eseguiti senza l’utilizzo di un computer esterno, agendo direttamente sui controlli presenti sui pannelli frontali.
Tramite l’integrazione con una console digitale, è possibile controllare i preamplificatori dei moduli d’ingresso analogici (RN.301.MI) direttamente dagli encoder del banco.
Inoltre, grazie alla funzione “Indipendent Gain”, è possibile avere guadagni indipendenti fino ad 8 console presenti nello stesso network.

L’estrema scalabilità della rete permette di realizzare sistemi che si possono adattare di volta in volta alle diverse applicazioni, e permette di distribuire nello spazio sia i moduli di ingresso sia quelli di uscita, così da superare la logica “stage box + ciabatte di segnale”.
La lunghezza del cavo tra ogni unità può arrivare fino a 150 metri, ed utilizzando gli appositi ripetitori di segnali (RN.362.IR) alimentati direttamente dal network, è possibile estendere la distanza sino a 450 metri. Per gittate superiori, sono disponibili dei convertitori per fibra ottica, che permettono distanze tra le unità fino a 20Km.

I moduli disponibili per la serie RockNet 300

  • RN.334.MD: doppia interfaccia MADI 128 In + 128 Out (novità)

    Il modulo RN.334.MD è dotato di due interfacce MADI con ingressi ed uscite sia elettriche (con connettori BNC) sia in standard ottico. Il modulo permette di connettersi a qualsiasi console digitale, sistema di registrazione, o a qualsiasi sistema di routing in standard MADI. La doppia interfaccia, che supporta entrambi i formati MADI a 56 e 64 canali, rende disponibili un totale  di 128 canali d’ingresso, e 128 canali d’uscita. Su questi ultimi è attivabile la funzione “Independent Gain”.
  • RN.301.MI: 8 Ingressi Mic/Line
    Il modulo RN.301.MI è dotato di 8 ingressi microfonici/linea su connettori XLR, con guadagno dei preamplificatori e alimentazione phantom controllabili, per ogni singolo canale, sia dall’unità sia a distanza tramite una console digitale, il software RockWorks, o da qualsiasi modulo di uscita RockNet300.
  •   RN.302.LO: 8 Uscite Line

    Il modulo RN.302.LO è dotato di 8 uscite linea su connettori XLR, e grazie alle sue eccellenti caratteristiche elettriche (livello d’uscita di +24 dBu, impedenza d’uscita <1 Ohm) è in grado di pilotare un elevato numero di amplificatori e diffusori amplificati al massimo livello possibile, così come tratte di cavo molto lunghe, senza degenerazioni del segnale. Un relay di mute si attiva automaticamente durante l’accensione e lo spegnimento dell’unità. E’ disponibile inoltre una funzione di ridondanza sulle uscite che consente a due distinte unità RN.302.LO di pilotare un singolo ingresso. Sul modulo è possibile attivare l’esclusiva funzione  “Independent Gain”.
  • RN.335.DI: 8 Ingressi AES/EBU con Sample Rate Converter (novità)Immagine RN.335.DI
    Il modulo RN.335.DI è dotato di 8 ingressi digitali (16 canali discreti) in formato AES/EBU. Per integrare diverse sorgenti digitali sono stati implementati raffinati algoritmi per la conversione della frequenza di campionamento. Sono supportati sampling rate da 32 a 192 KHz.
  • RN.331.DD: 4 Ingressi + 4 Uscite AES/EBU
    Il modulo RN.331.DD è dotato di 4 ingressi digitali (8 canali discreti) e 4 uscite digitali (8 canali discreti) in standard AES/EBU, su connessioni XLR. Sulle uscite è possibile attivare la funzione “Independent Gain” .
  • RN.332.DO: 8 Uscite AES/EBU (16 canali discreti)
    Il modulo RN.332.DO è dotato di 8 uscite digitali (16 canali discreti) in standard AES/EBU, su connessioni XLR. Su queste uscite è possibile attivare la funzione “Independent Gain”.
  • RN.333.DI: 8 ingressi AES/EBU (16 canali discreti)
    Il modulo RN.333.DI è dotato di 8 ingressi digitali (16 canali discreti) in standard AES/EBU, su connessioni XLR.
  •   RN.343.VI: Scheda per console digitali Soundcraft e Studer (novità)

    La scheda RN.343.VI è progettata per essere installata all’interno del modulo Soundcraft SCore o ad uno slot d’espasione del mainframe Studer D21m. RN.343.VI gestisce 64 canali in ingresso e 64 canali in uscita. L’ingresso del segnale wordclok è presente sul connettore a pettine posto sul lato posteriore della scheda, mentre l’uscita è posiziona sul pannello frontale, insieme ad un encoder rotativo per le funzioni di identificazione e selezione del preset di routing dei segnali.
    La scheda RN.343.VI permette alle console digitali Souncraft e Studer di diventare parte della rete RockNet e consente loro di controllare i preamplificatori di qualsiasi modulo con ingressi analogici. Sulla scheda RN.343.VI è implementata l’esclusiva tecnologia “Independent Gain”.
  • RN.341.MY: Yamaha Console Mini-YGDAI card



    La scheda RN.341.MY nasce per essere installata negli slot di espansione disponibili sui diversi sistemi digitali realizzati da Yamaha ed è in grado di gestire 16 canali in ingresso e 16 in uscita. Il trasferimento del wordclock all’unità host avviene tramite il connettore a pettine presente sulla scheda. Utilizzando la scheda RN.341.MY, il prodotto Yamaha sul quale viene installata diventa parte della rete RockNet.
    Il controllo remoto dei preamplificatori (che sfrutta la tecnologia “Independent Gain”) è disponibile sia tramite il connettore a 9-pin sul pannello frontale, sia tramite il connettore a pettine posteriore.
RockNet 100

RockNet100_Hig_Res

RockNet100 è un sistema di trasporto audio digitale che per mette di entrare nel mondo dei digital snake e dell’audio networking di Riedel con una soluzione flessibile, semplice ed economicamente vantaggiosa. Basato sulla solida tecnologia del sistema RockNet300, RockNet100 permette di trasportare 80 canali con la stessa qualità audio digitale e la stessa semplicità d’uso del fratello maggiore.

Utilizzare RockNet100 significa unire semplicità e affidabilità d’uso con la qualità audio e la flessibilità di configurazione. Un sistema RockNet può infatti esser messo in opera in pochi minuti, e senza l’utilizzo di un computer. La sua tecnologia e l’interfaccia utente sono state progettate per affrontare le più diverse applicazioni audio nel lavoro di tutti i giorni. Per utilizzarlo non è necessaria nessuna conoscenza specifica del mondo delle reti: niente Ethernet, niente indirizi IP, niente confusione: la rete si auto configura, e il
set-up può essere eseguito in modo semplicissimo usando gli intuitivi controlli presenti sul pannello frontale di ogni modulo. Oppure, per una gestione ancor più versatile, è disponibile l’interfaccia molto “user friendly” del software RockWorks.

Caratteristiche principali

  •  Qualità audio superlativa: RockNet100 offre un range dinamico in/out di 114 dB, in grado di migliorare le prestazione delle console digitali con le quali viene interfacciato.
  • Percorso del segnale completamente digitale: niente più ground loop, interferenze radio o deterioramento della qualità del segnale dovute alla lunghezza dei cavi.
  • Messa in opera veramente plug&play: facile da configurare sia tramite il pannello delle unità, sia attraverso il software dedicato.
  • Gain Indipendenti: più console collegate allo stesso modulo di ingresso possono lavorare con guadagni indipendenti.
  • Integrazione con console digitali: controllo remoto dei preamplificatori direttamente dalla console
  • Espandibile: è possibile utilizzare fino a 99 unità in una singola rete.
  • Compatto e Robusto: progettato e realizzato per il duro utilizzo “on the road”.

Moduli disponibili

  • RN.101.IO: 16 Ingressi Mic/Line + 8 Uscite LineaRockNet_101IO_Front
    Il modulo RockNet RN.101.IO è dotato di 16 ingressi microfonici/linea (con alimenatazione phantom a 48V), e 8 uscite linea, il tutto su connettori XLR. La circuitazione è stata progettata per offrire una prestazione audio di elevatissima qualità. I preamplificatori microfonici, infatti, sono molto simili a quelli presenti sulla serie 300. La sezione d’uscita, grazie alle sue eccellenti caratteristiche elettriche (livello d’uscita di +24 dBu, impedenza d’uscita <1 Ohm) è in grado di pilotare un elevato numero di amplificatori e diffusori amplificati al massimo livello possibile, così come tratte di cavo molto lunghe, senza degenerazioni del segnale.
  • RN.102.IO: 16 Uscite Line + 8 ingressi Mic/Line (novità!)RN102_IOIl modulo RockNet RN.102.IO è dotato 16 uscite e 8 ingressi microfonici/linea (con alimentazione phantom a 48V). La circuitazione è stata progettata per offrire una prestazione audio di elevatissima qualità. I preamplificatori microfonici, infatti, sono molto simili a quelli presenti sulla serie 300.
  • RN.141.MY: Yamaha Console Mini-YGDAI cardRockNet_141MY_FrontLa scheda RN.141.MY nasce per essere installata negli slot di espansione disponibili sui diversi sistemi digitali realizzati da Yamaha ed è in grado di gestire 16 canali in ingresso e 16 in uscita. Il trasferimento del wordclock all’unità host avviene tramite il sistema di connessione presente sulla scheda. Utilizzando la scheda RN.141.MY, il prodotto Yamaha sul quale viene installata diventa parte della rete RockNet.
    Il controllo remoto dei preamplificatori (che sfrutta la tecnologica “Independent Gain”) è disponibile sia tramite il connettore a 9-pin sul pannello frontale, sia tramite il connettore a pettine posteriore.
Accessori
  • RN.362.IR: Inline Repeater

    InLine Repeater
    L’Inline Repeater RN.362.IR permette di estendere la lunghezza del cavo CAT5 tra due unità RockNet300 da 150 metri (distanza standard) fino a 300 o a 450 metri (quando vengono utilizzati due RN.362.IR). Questo modulo utilizza un’interfaccia di rete standard sulla quale è implementata la tecnologia proprietaria Riedel. L’Inline Repeter può essere alimentato a distanza tramite qualsiasi modulo RockNet300 (ad eccezione delle schede per le consolle digitali). Ogni connettore di ingresso e uscita è dotato di un led che indica la presenza di alimentazione e del segnale del protocollo RockNet.

 

  • RN.351.FI/RN.352.FO: Convertitori Rame-Fibra ottica

    Le interfacce per il trasporto su fibra ottica della serie 350 sono progettate per le applicazioni dove è necessario ampliare la distanza tra due moduli della rete, oltre quanto permesso dalla connesione tramite CAT5. Ogni interfaccia è dotata di un transceiver universale per poter gestire sia connessioni con fibra monomodale sia multimodale. Utilizzando un’infrastruttura con fibra monomodale è possibile raggiungere una distanza di 20Km. 

    Le unità RN.351.FI ed RN.352.FO, realizzate in un robusto chassis di acciaio, sono dotate di una connessione in standard RockNet sul frontale, (con connettore Ethercon) e una connessione duplex per la fibra sul pannello posteriore. Completa la dotazione, il connettore di alimentazione IEC con blocco di sicurezza.

    Caratteritiche principali

    –  Possibilità di connessione fino a 20Km
    –  Indicatori di stato sul pannello frontale
    –  Interfaccia CAT5 ridondante