MIR 2024: Vivi l’emozione del Molpass Silent Show con Ayrton e Minuit une

MIR 2024: Vivi l'emozione del Molpass Silent Show con Ayrton e Minuit Une!

Vieni a trovarci al nostro stand 080 | Padiglione A3 alla fiera MIR Tech e preparati a vivere un’esperienza fuori dal comune!

 

Oltre all’area espositiva con tutti i nostri marchi e una zona dedicata all’ingegneria scenica, abbiamo allestito una vera e propria black box per mostrarti i nostri prodotti in modo immersivo e coinvolgente.

 

Ogni 30 minuti potrai assistere a uno spettacolo tridimensionale con musica in cuffia: una pausa dal caos fieristico all’insegna della creatività e della tecnologia.

 

I protagonisti di questo Silent Show saranno i prodotti più rappresentativi di Ayrton e Minuite Une, compreso i nuovissimi Kyalami e IVL Dice.

 

Non perderti questa occasione per scoprire con noi le ultime innovazioni tecnologiche per l’illuminazione professionale!

 

 

Ti aspettiamo al nostro stand!

IVL PHOTON ACCENDE L’ATMOSFERA PER CALCUTTA

IVL PHOTON ACCENDE L’ATMOSFERA PER CALCUTTA

Calcutta torna nei Palasport italiani dopo ben tre anni dall’ultimo tour che lo avevo visto esibirsi su alcuni palchi europei e britannici. Il “Relax Tour 2023”, completamente sold-out, ha raccontato la carriera del cantautore di Latina in tutti i maggiori Palasport d’Italia da Bari a Milano.

Per creare l’atmosfera di fondo del tour, il lighting designer Martino Cerati ha scelto ben 5 IVL Photon di Minuit Une.

 

“Li ho scelti per l’esigenza di voler inserire un elemento particolare, che mi permettesse di creare momenti fotografici interessanti con l’utilizzo di sorgenti laser che potessero lavorare in controluce puro ed anche negli occhi. Non era la prima volta, già nel 2021 avevo utilizzato degli IVL con Elodie nel suo primo show dal vivo, in quel caso erano 10 IVL Square.

 

La scelta di voler utilizzare gli IVL in spazi così ampi è stato un azzardo. Sono stati posizionati in piena scena, controluce dietro l’artista a comporre una linea immaginaria fra i musicisti che potesse trasformarsi in elementi dinamici durante alcuni momenti più spinti, e creare una fotografia piacevole e particolare in altri, dove il cantante potesse interagire con la sua silhouette generata dal Photon.

 

Sono stati realizzati principalmente tre momenti in cui i Photon sono intervenuti: un momento più dinamico, sull’intermezzo semi elettronico dove i laser facevano quello che normalmente gli riesce meglio, cioè effettistica di movimento. Un momento più intimo, in cui i Photon, quasi fermi, potesssero lavorare creando figure e dove intervenisse molto il colore. E poi un momento più classico dove i Photon accompagnavano il brano principalmente con un paio di effetti e di accensioni. L’intento è sempre stato quello di utilizzare i Photon come elemento di respiro, nei momenti più soft e, nelle dinamiche basse, farlo intervenire per dare immagine e particolarità alla scena.

Gli IVL Photon sono fari gestibilissimi da un punto di vista di programmazione software. Diciamo che un approccio simile l’ho già avuto in passato, attraverso dei videoproiettori in controluce, il che portava con sé uno sviluppo assolutamente video. Qui invece si è riusciti a creare ottimi effetti lavorando però con luce pura ed un faro piuttosto che con un mediaserver. L’altro aspetto è il suo limite che però è anche un suo pregio, la potenza che è oggettivamente utile in spazi più piccoli rispetto ai palasport, che diventa pregio perché nonostante siano laser permettono un utilizzo di controluce puro negli occhi, come fossero led” afferma Cerati.

LD : Martino Cerati per Cerati Srl

LINK WEB : https://www.ceratisrl.it

Assistente LD : Alberto Manzone

Foto: © Giuseppe Maffia

Produzione: Live Nation Italia e DNA Concerti ed eventi

MINUIT UNE LANCIA IVL DICE

MINUIT UNE LANCIA IL NUOVO IVL DICE

Emozioni infinite in una soluzione compatta.

 

Una copertura dello spazio molto ampia con un ingombro ridotto, che apre prospettive illimitate per installazioni luminose in ambienti di piccole e medie dimensioni.

 

Riempi lo spazio di allestimento con IVL Dice, circondando l’artista e il pubblico, in una sinfonia di raggi ipnotizzanti, forme avvolgenti, movimenti fluidi e colori vivaci. Tutto in continua evoluzione. Che sia sopra un palco o una pista da ballo, IVL Dice è molto facile da installare in più punti e in varie configurazioni. Un’installazione con IVL Dice crea forme geometriche forti, creando nello spazio forme di luce simili ad allestimenti più grandi, ma senza la necessità di usare quantità enormi di prodotti.

Senza testa mobile e con un peso di soli 10 chilogrammi, IVL Dice si adatta facilmente a varie configurazioni di locali. Con quattro piani di luce indipendenti, creati da quattro specchi motorizzati disposti uno vicino all’altro, IVL Dice fornisce un’eccezionale copertura dello spazio con un ingombro ridotto, facendo sembrare più grande la stanza o il palco. Con un’apertura di 90 gradi per inclinazione, le unità IVL Dice si combinano facilmente per migliorare ulteriormente la gamma di prospettive.

 

Sul lato posteriore degli specchi c’è una superficie frostata mobile, in grado di creare un effetto luminoso accattivante.

Il suo controllo DMX consente l’accesso a 9 modalità di gestione dei fasci di luce tramite un sistema di gobo elettronico. 1 raggio, 2 raggi, 4, 8, 16, 32, 64, 128 e fino a 256 raggi. Con controllo sulle dimensioni del raggio, sull’indicizzazione e sulla rotazione per ciascun modello. Con 2 dimmer per inclinazione, 2 parametri RGB per inclinazione, un otturatore, IVL Dice non smette mai di stupire.

 

Ampia gamma di colori vivaci, immersione nei fasci di luce e forme solide creano la sensazione di avere in azione un maggior numero di apparecchi.

 

L’IVL Dice stabilisce una nuova dimensione per l’illuminazione volumetrica.

AYRTON LANCIA IL NUOVO RIVALE PROFILE

RIVALE PROFILE

RIVALE PROFILE è il primo apparecchio ultra equipaggiato della nuovissima serie “ULTIMATE” di AYRTON, tutti i modelli sono perfettamente omotetici e condividono caratteristiche comuni, offrendo rapporti peso/rendimento precedentemente inimmaginabili.

Questo apparecchio leggero, il più versatile di AYRTON fino ad oggi, è in grado di offrire prestazioni eccezionali senza precedenti per un prodotto di questa categoria. Sviluppato per un uso misto all’interno e all’esterno e in tutte le condizioni, RIVALE PROFILE, con la sua firma visiva unica, non ha eguali sul mercato. RIVALE PROFILE prefigura lo stile della linea futura e stabilisce il nome AYRTON come un marchio “senza compromessi”.

 

E’ dotata di un nuovissimo modulo LED ad alta efficienza da 450 W tarato a 6500 K che offre un flusso luminoso di 30.000 lumen con posizionamento ottimale su corpo nero per ottenere una perfetta neutralità luminosa.
RIVALE PROFILE adotta un nuovissimo sistema di miscelazione dei colori CMY progressivo ad alta definizione che consente una perfetta riproduzione dei colori pastello quando viene aggiunto il filtro e indipendentemente dalla combinazione di colori selezionata.

 

La sezione immagini di RIVALE PROFILE comprende 15 gobo in vetro ad alta definizione intercambiabili su due ruote: una ruota rotante con sette posizioni e una ruota fissa con otto posizioni. La sezione degli effetti è dotata di una ruota di animazione monocromatica, due prismi rotanti combinabili e due filtri frost. RIVALE PROFILE, un proiettore unico che vanta prestazioni, creatività, sottigliezza e potenza, è l’apparecchio più versatile creato da AYRTON fino ad oggi. Un apparecchio davvero innovativo e senza equivalenti sul mercato.

SPECIFICHE TECNICHE

OTTICA

  • Sistema ottico ad alta risoluzione con zoom 13:1 a 13 elementi
  • Apertura del fascio: da 4° a 52°
  • Zoom lineare motorizzato veloce
  • Lenti temperate con rivestimento antiriflesso
  • Lente frontale da 160 mm

LIGHT SOURCE

  • Motore a luce bianca da 35.000 lumen
  • Potenza totale dell’apparecchio: fino a 30.000 lumen (integrazione della misurazione sferica, modalità Stage Fan)
  • Uscita temperatura colore: 6500 K
  • CRI: maggiore di 70
  • Vita nominale (L70): fino a 40.000 ore
  • Gestione delle sorgenti senza sfarfallio adatta per applicazioni televisive e tutti gli eventi videoregistrati

MOVIMENTO

  • Posizionamento estremamente accurato
  • Testa mobile azionata con risoluzione a 8 o 16 bit
  • Motori passo-passo ad alta risoluzione gestiti tramite microprocessori per garantire estrema precisione e movimento fluido
  • Riposizionamento automatico pan e tilt
  • Gamma della testa mobile: rotazione infinita di pan e tilt

COLORI

  • Sofisticato sistema di miscelazione dei colori che fornisce la miscelazione dei colori CMY
  • Correzione della temperatura colore CTO variabile
  • Canale CRI variabile fino a 86
  • Ruota colori fissa con sette colori complementari

GOBO

  • Ruota gobo rotante indicizzabile con sette gobo in vetro ad alta precisione, più posizione aperta
  • Gobo rotante a velocità regolabile in entrambe le direzioni
  • Ruota gobo fissa con 9 gobo in vetro ad alta precisione, più posizione aperta
  • Diametro del gobo: 25,5 mm
  • Diametro dell’immagine: 18,0 mm
  • Spessore gobo: 1,1 mm

DIAFRAMMA IRIS

  • Diaframma iris veloce con effetti dinamici regolabili
  • Intervallo dell’iris: dal 15% al 100% aperto

SISTEMA DI INQUADRATURA

  • 4 lame posizionabili singolarmente su una superficie del 100% in tutte le posizioni
    Rotazione del modulo lame: +/- 90°

FROST

  • 2 filtri frost: uno leggero, uno pesante

EFFETTI

  • Ruota effetti di animazione grafica focalizzabile con rotazione continua in entrambe le direzioni
  • 2 prismi rotanti e indicizzabili combinabili: uno circolare a 5 facce, uno lineare a 4 facce

DIMMER / STROBO

  • Dimmer elettronico, consente una perfetta regolazione della luce dallo 0 al 100% senza variazione di colore
  • Effetto strobo, con regolazione della velocità da 1 a 25 flash al secondo

CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE

  • Indirizzamento DMX locale dell’apparecchio e parametri opzionali tramite il pannello di controllo LCD integrato
  • Indirizzamento DMX remoto dell’apparecchio e parametri opzionali tramite un controller RDM DMX standard
  • Menu informativo comprendente contaore, temperatura, versione software

CARATTERISTICHE HARDWARE

  • Display LCD grafico per indirizzamento e impostazione di funzioni speciali, con funzione flip
  • 5 pulsanti del menu per impostare le funzioni
  • Protezione da temperatura eccessiva
  • Ricevitore RDM CRMX TiMo™ wireless integrato di LumenRadio™
  • Connettori maschio e femmina XLR 5 pin IP65 per connessione DMX
  • Connettori IP65 RJ45 IN/OUT per connessione ArtNet
  • Connettori maschio e femmina PowerCON TRUE1 IP65 per il collegamento dell’alimentazione

CONTROLLO

  • Protocollo DMX 512, tramite cavo DMX IP65 o sistema wireless
  • Compatibile DMX-RDM
  • Modalità standalone e modalità Master/Slave
  • Protocollo ArtNet™ e sACN tramite cavo Ethernet
  • Pannello di controllo locale, con display LCD IP65
  • Ingombro di 65 canali DMX

ALIMENTAZIONE ELETTRICA

  • Alimentazione elettronica con PFC attivo
  • Da 100 a 240 Volt – 50/60 Hz
  • Potenza: 700 W massimo

SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO

  • Avanzato sistema di raffreddamento a liquido
  • Ventole a velocità variabile autoregolanti IP68 per un funzionamento silenzioso (modalità automatica)
  • Modalità utente di ventilazione selezionabili con una nuova modalità Super Silent
  • Protezione di sicurezza contro gli eccessi di temperatura

HOUSING

  • Scheletro di testa mobile realizzato in alluminio e piastre metalliche in acciaio
  • Base in lega composita pressofusa
  • Dissipatori in alluminio e rame
  • Coperchi stampati in PC ABS autoestinguente ignifugo (classe V0)
  • Maniglie su quattro lati per il trasporto
  • Quattro piedini resistenti per una migliore stabilità
  • Grado di protezione IP65
  • Finitura esterna: nera (carbonio)

INSTALLAZIONE

  • Sistema di staffe di fissaggio: due staffe Omega da ¼ di giro progettate per l’uso con morsetti standard
  • Punti di montaggio: otto raccordi con bloccaggio da ¼ di giro che consentono l’installazione di staffe Omega sull’apparecchio
  • Punto di attacco del cavo di sicurezza

PARAMETRI OPERATIVI

  • Posizioni operative: tutte (dispositivo a pavimento o fissato ad un supporto)
  • Temperatura ambiente massima consentita (Ta max): 45° C (113° F)
  • Temperatura ambiente minima consentita (Ta min): -20° C (-4° F)
  • Distanza minima di utilizzo: 2,0 m (6,56 piedi)

CONFORMITÀ
UE (EMC e LVD):

  • Direttiva EMC 2014/30/UE
  • Direttiva LVD 2014/35/
US (sicurezza & EMC):
  • UL 1573
  • FCC Parte 15, Sottoparte B:2018

TAGLIA

  • Prodotto: 360 x 675.5 x 315 mm (l x h x d)
  • Flight case: 485 x 560 x 565 mm (l x h x d)

PESO

  • Prodotto: 28 kg

Gli Ayrton Diablo festeggiano i 70 anni di ENI

Gli Ayrton Diablo festeggiano i 70 anni di ENI

Martedì 10 ottobre 2023 si è svolto al Gazometro di Roma l’evento che ha celebrato i 70 anni di Eni, società leader italiana per l’energia. All’incontro sono intervenuti anche il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni e il Presidente del Senato Ignazio La Russa.

 

A illuminare l’evento il lighting designer Leandro Moussavou Ngoma che ha optato per 16 Diablo S forniti dal service VMS Group.

Dodici Diablo sono stati posizionati sul ring di americana del palco per avere un piazzato bianco mobile in quanto la sala presentava una parete a vetri che prevedeva una continua presenza del sole. Quindi era necessario poter correggere il posizionamento dei fari in corso d’evento.

 

Altri quattro Diablo sono invece stati posizionati sulle americane laterali per illuminare un’installazione composta da una 500 d’epoca e dal primo distributore di benzina realizzato da Eni.

 

“Siamo rimasti molto soddisfatti della luminosità e delle funzionalità ma soprattutto per la quantità di luce, il bianco puntuale e le lame molto precise.”

Gli Ayrton Cobra illuminano il Marrageddon Festival

Gli Ayrton Cobra illuminano il Marrageddon Festival

Marrageddon, il primo festival hip hop di grande successo del king del rap, Marracash, ha previsto due grandissimi concerti nelle due città simbolo del rapper: Milano e Napoli. Marrageddon ha riunito ben 84.000 persone all’Ippodromo La Maura di Milano il 23 settembre e più di 55.000 all’Ippodromo di Agnano a Napoli il 30 settembre, trasformando entrambi in spettacoli senza precedenti. Il festival ha ospitato non solo i big del rap italiano – Fabri Fibra, Paky, Shiva, Salmo, Guè Pequeno, Lazza, Madame – ma anche decine di artisti emergenti, integrando fuochi d’artificio, laser e 1.000 metri quadrati di LED wall, oltre a cavi di sospensione per far volare Marracash sopra il corpo di ballo.

 

Ad illuminare questo rivoluzionario evento è stato il lighting designer Giorgio De Cassan di Ombra Design, a cui il rapper ha affidato l’intera direzione creativa del suo tour italiano. Il LD ha optato per 40 proiettori Ayrton Cobra con sorgente laser, forniti dal service Mister X.

“Ayrton è stata scelta per la qualità e l’affidabilità delle sue luci. Non è affatto la prima volta che utilizzo Ayrton e colgo ogni opportunità possibile per includere apparecchi di questo marchio nei miei progetti ”, spiega De Cassan. “Abbiamo scelto di utilizzare i Cobra per il loro fascio altamente collimato, che mi ha aiutato a raggiungere anche i settori più remoti del prato senza perdere la nitidezza del fascio. Grazie al loro grado di protezione IP65 è stato possibile posizionarli sulle quinte del palco fuori dalla copertura del tetto e hanno funzionato perfettamente nonostante il temporale che ci ha colpito a Milano.”

 

“Con Lorenzo De Pascalis, show designer del progetto, abbiamo optato per un design classico da festival ma con rifiniture molto aggressive sulle truss principali, che permettessero anche alle luci di essere protagoniste senza essere sopraffatte dal LED wall di 1000mq. In questo modo gli LD degli artisti prima dell’headliner hanno potuto facilmente adattare il loro spettacolo al rig, mentre per l’atto principale abbiamo potuto utilizzare 18 motori a velocità variabile per spezzare il design e ottenere look particolari. I Cobra sono stati determinanti nell’ampliare il progetto illuminotecnico oltre i confini dello spazio sul tetto. È stato infatti necessario adattare l’ampiezza del progetto illuminotecnico alla quantità di persone e alle dimensioni colossali della location. Grazie all’elevata potenza della sorgente laser dei Cobra e al loro elevato grado di protezione dagli agenti atmosferici, è stato possibile avere luci ad effetto motorizzate nei luoghi completamente esposti alle intemperie.”

“Non esiste una testa mobile con cui puoi ottenere un aspetto più pulito che con Cobra. Questo è stato l’ottavo progetto in cui ho avuto l’opportunità di lavorare con questa macchina unica e la userò sicuramente di nuovo. Uno degli obiettivi che ci siamo prefissati per i prossimi progetti è quello di ottenere un numero sufficiente di Cobra da utilizzare come unico dispositivo per la trave nell’impianto.

 

Una scena particolarmente critica per lo spettacolo è stata durante il numero ‘Niente canzoni d’amore’ di Marracash, dove le luci dovevano essere in grado di dialogare con i raggi laser rossi senza sopraffarli. In questa occasione la sorgente laser del Cobra in combinazione con il filtro colorato rosso si è rivelata molto utile. Era possibile focalizzare un fascio molto stretto e allo stesso tempo risultare molto luminoso, nonostante il rosso fosse un colore notoriamente difficile da far risaltare.

 

Per quanto riguarda la programmazione sono estremamente versatili e trovo i profili delle fixture davvero ben realizzati. Personalmente trovo questo prodotto molto affidabile e, a memoria, non ricordo di averne mai dovuto cambiare uno per problemi. A Milano ci siamo imbattuti anche in un forte temporale con grandine che non ha minimamente disturbato i Cobra”.

Creative and Show Designer: Lorenzo De Pascalis
Project Manager: Giulia De Paoli
Art Director: Emanuele Bortoluzzi
Light Designer: Giorgio De Cassan
Creative Producer: Giovanni Greco
Technical Director: Giacomo Narduzzo
Video Programmer & Operator: Andrea Voglino

 

Photo: @andrea_bianchera, @baglyo, @giusepperomano, @madeoalessia, @nicolabraga_studio, @ninofuorimodena

Ayrton Cobra illumina il tour “a TUTTOCUORE” di Baglioni

Ayrton Cobra illumina il tour “a TUTTOCUORE” di Baglioni

Grandi successi per il tour “a TUTTOCUORE” del cantautore e musicista Claudio Baglioni, partito il 21 settembre 2023 dal Foro Italico di Roma e che proseguirà fino a febbraio 2024 in tutta Italia. Una Rock-OperaShow di alto livello rappresentata attraverso tre enormi dimensioni spaziali: orizzontalità, verticalità e profondità.

 

Lo spettacolo, che ha come tema centrale il cuore, come solo ed unico orologio attendibile, integra diverse discipline artistiche, riunendo centinaia di artisti, performer, coristi e ballerini, oltre che una forte componente luci, proiezioni di paesaggi, volti, forme e silhouette. Tutto vuole contribuire a dare al pubblico una suggestione diretta, non attraverso la mediazione degli schermi ma attraverso una percezione sensoriale autentica.

Ad illuminare questo grandioso evento il lighting designer e DOP Ivan Pierri con ben 450 corpi illuminanti, tra cui 108 dei potentissimi Ayrton Cobra con sorgente laser forniti da Agorà. Un apparecchio versatile unico che incorpora tutte le caratteristiche di impermeabilità pur rimanendo facilmente accessibile e limitato nel peso.

 

“Ho scelto Ayrton per l’ottima qualità del prodotto. È un beam versatile che risulta performante anche come spot, molto forte sui colori. E poi è IP65, una caratteristica fondamentale per un tour all’aperto” afferma Pierri.

 

“I Cobra sono stati posizionati sostanzialmente a cornice del palco e per controluce sui performers. Sicuramente la più valida arma a disposizione per creare una ambientazione tridimensionale al servizio dell’artista sul palco.”

Photo: © Ivan Pierri

“Per quanto riguarda lo sviluppo del concept, questo non è un tour classico. Si sono susseguiti 100 performers sul palco tra ballerini e altri artisti. Lo sforzo è stato quello di procedere parallelamente con due livelli di linguaggio diversi, quello teatrale e quello musicale cercando di integrarli ed amalgamarli. Il disegno luci doveva aprire spazi e allargare i confini del palco fino ad abbracciare il pubblico” spiega il lighting designer.

 

“I Cobra sono stati ottimi nel disegnare geometrie e prospettive che immergessero lo spettatore nel mondo estetico ed espressivo creato sul palco dalla musica di Claudio Baglioni e dalle coreografie e regia teatrale di Giuliano Peparini. La cosa che più mi ha gratificato nell’utilizzo del Cobra è stata la possibilità di utilizzarlo sia come spot che come beam e la sua forza e qualità nell’utilizzo dei colori.”

 

“A inizio anno abbiamo deciso di investire in un buon numero di Ayrton Cobra in quanto abbiamo visto che Ayrton è sempre più richiesta e riconosciuta nel panorama internazionale. Ad oggi siamo molto soddisfatti di aver fatto questo passo, e questo di Baglioni è solo uno degli importanti lavori nel quale son stati usati con successo i nostri Cobra. I prodotti Ayrton sono davvero all’avanguardia e sono molto affidabili, supportati da Molpass con cui lavoriamo da anni in ottima sinergia” aggiunge Vittorio De Amicis, CEO di Agorà.

Molpass dà il benvenuto nella squadra a Giacomo Gibertoni come Product Specialist

Molpass dà il benvenuto nella squadra a Giacomo Gibertoni che assume il ruolo di Product Specialist per i marchi Ayrton, Follow-Me e Minuit Une

“Sono sicuro che Giacomo sarà un valore aggiunto alla nostra squadra.
Il suo background ventennale di tecnico luci, la sua curiosità e attenzione ai dettagli che ho notato fin dalla prima volta che ci siamo parlati è proprio quello di cui avevamo bisogno per questo ruolo” afferma Paolo Albani.

 

“Credo che i prodotti distribuiti da Molpass siano davvero di altissimo livello e, avendo ammirato dall’esterno il recente cambio di passo di questa azienda, sono molto motivato e non vedo l’ora di dare il mio contributo tecnico e di supporto a clienti e utilizzatori vari” risponde Giacomo.

Sin da ora Giacomo Gibertoni si può contattare a questi recapiti:

 

gibertoni@molpass.it

+39 327.3107070

AYRTON LANCIA ARGO 6 IP65 AL PLASA 2023

AYRTON LANCIA ARGO 6 IP65 AL PLASA 2023

Ayrton è entusiasta di scegliere PLASA Show 2023 per il lancio ufficiale dei suoi nuovi apparecchi Argo 6 con grado di protezione IP65 il 5 settembre 2023. Argo 6 FX sarà esposto allo Stand C11 dal distributore esclusivo di Ayrton nel Regno Unito, Ambersphere Solutions, insieme ad una vasta gamma di prodotti innovativi.

 

I prodotti in mostra includeranno l’apparecchio incredibilmente compatto Zonda 9, il Cobra con sorgente laser, il Domino con grado di protezione IP65, nonché il profilo multifunzione Eurus, l’ultracompatto Diablo e l’emozionante e diversificato Huracán Wash, e altro ancora. Sarà presentato in anteprima anche il nuovo Rivale Profile di Ayrton, un apparecchio LED da 450W con un flusso luminoso di 27.500 lumen, un rapporto di zoom 13:1 e un range di zoom da 4° a 52° in grado di produrre un fascio ultra intensivo di 4° emettendo oltre 105k lux a 5 m – vicino a quello delle famose versioni “LT” di Ayrton.

ARGO 6 – Il primo apparecchio di Ayrton per effetti resistenti alle intemperie

Per la prima volta nella sua storia, Ayrton lancia un apparecchio per effetti resistente alle intemperie che offre tanto potenziale creativo sia all’interno che all’esterno. Argo 6 presenta un design minimalista che incorpora caratteristiche per una protezione totale dalle intemperie con un accesso interno più semplice.

Compatto e leggero
Una nuova lega composita, la riduzione dello spessore delle parti, un sistema di raffreddamento ottimizzato, una guida delle lenti semplificata e l’integrazione di componenti ottici a bassa densità, hanno permesso ad Ayrton di ridurre il peso complessivo del 20%. Nel frattempo, il posizionamento di PAN e TILT nella base e nella testa dell’apparecchio evita il vincolo di impermeabilità dei bracci del giogo. Un nuovo sistema di ventilazione sommergibile in un compartimento non impermeabile consente un raffreddamento ottimale.

Disponibile nelle versioni Wash o FX, Argo 6 è equipaggiato con 19 LED da 40W con sintesi cromatica additiva RGB+W in grado di erogare un’emissione luminosa di 13.000 lumen. La finestra anteriore da 280 mm è progettata per garantire una visuale ottimale. Argo 6 può ottenere un fascio molto intenso con un rapporto di zoom di 14:1 e un ampio range di zoom da 4° a 56°.

Argo 6 FX
Argo 6 FX è un apparecchio versatile e completamente attrezzato, progettato per una moltitudine di applicazioni. Prende in prestito le caratteristiche principali della versione Wash e offre la rotazione continua del movimento pan e tilt I.R.S.TM. Argo 6 FX è dotato di un sistema di effetti liquidi ad alta definizione potenziato da un nido d’ape traslucido in grado di generare effetti grafici complessi LiquidEffectTM.

Argo 6 Wash
Per la prima volta, Ayrton ha fornito il controllo individuale dei LED sulla versione Argo 6 Wash e ha aggiunto una libreria di effetti praticamente infinita. Argo 6 Wash è una macchina precisa in grado di ottenere una perfetta riproduzione dei colori. Una libreria completa di colori pre-programmati consente la creazione rapida di strisce di luce sottili, dense e contrastanti. Il suo nido d’ape nero e la perfetta separazione delle sorgenti luminose contribuiscono ad aumentare notevolmente il livello di contrasto.

Argo 6 Wash e Argo 6 FX possono essere utilizzati da soli o in combinazione con la matrice LED principale. Consentendo maggiore precisione ed esattezza, aggiungono una ventata di creatività. Facente parte della serie 6 Multi Sources IP65 di Ayrton, Argo 6 consente la riscoperta di un nuovo senso di pura libertà.

Ayrton presenta in anteprima il Rivale Profile

Parte della serie 3 Classical IP65 di Ayrton e completo di rotazione continua del movimento pan e tilt, Rivale Profile è un proiettore unico, senza eguali sul mercato, che vanta con successo di prestazioni, creatività, sottigliezza e potenza.

Ayrton è inoltre entusiasta di presentare in anteprima Rivale Profile, un apparecchio più leggero e versatile che pesa solo 28 kg, progettato per superare i limiti.

Dotato di lente frontale da 160mm e di un nuovissimo modulo LED ad alta efficienza da 450W, calibrato a 6500K con un flusso luminoso di 27.500 lumen, Rivale Profile è in grado di produrre un fascio ultra intenso di 4° emettendo oltre 105k lux a 5m – chiudi a quello delle famose versioni “LT” di Ayrton – con un rapporto di zoom 13:1 e un’escursione dello zoom da 4° a 52°.

Un nuovissimo sistema di miscelazione progressiva dei colori CMY ad alta definizione consente una perfetta riproduzione dei colori pastello. Un canale Minus Green variabile e un canale CTO attentamente progettato ottimizzano il controllo, rendendolo la luce perfetta.

 

Una ruota cromatica a sette posizioni completa la tavolozza di strumenti dedicati alla creazione del colore. Abbinato al nuovissimo modulo LED, sviluppato con un punto bianco proprio sulla curva del corpo nero, Rivale Profile è l’apparecchio di miscelazione cromatica sottrattiva più avanzato disponibile.

Rivale Profile è dotato di una ruota da sette gobo rotanti, una ruota da otto gobo fissi, una sezione di inquadratura che consente il posizionamento preciso di ciascuna lama dell’otturatore sul 100% della superficie con una rotazione di +/- 90°, un iride diaframma, una ruota effetti monocromatici, due prismi rotanti combinabili e due filtri Frost.

 

 

Utilizzando materiali innovativi e una tecnologia all’avanguardia, Ayrton ha ridotto al minimo il peso di questo apparecchio per consentirgli di compiere imprese eccezionali e offrire prestazioni eccezionali. Sviluppato per un uso misto indoor e outdoor – in tutte le condizioni – Rivale Profile, ha una firma visiva unica che prefigura lo stile della futura linea di Ayrton e assicura il nome Ayrton come marchio “senza compromessi”.

Ayrton Cobra sorprende al World Wild Tour 2023 di Zucchero

Ayrton Cobra sorprende al World Wild Tour 2023 di Zucchero

Con una moltitudine di dischi di platino e d’oro a suo nome, il cantautore italiano e “padre del blues italiano”, Zucchero Fornaciari, celebra quest’anno i suoi 40 anni di carriera con il suo World Wild Tour 2023.

Il tour è iniziato in Nuova Zelanda ad aprile, prima di tornare nella città natale di Zucchero, Reggio Emilia, il 9 e 10 aprile, dove ha suonato con enorme successo alla RCF Arena, nota anche come Campovolo.

Con questi due spettacoli, Zucchero ha inaugurato la nuova veste di Campovolo che ora conta 35.000 posti a sedere per ogni spettacolo, rendendola la più grande arena all’aperto d’Europa, con tanto di pendenza appositamente realizzata al 5% che garantisce una visuale e un’acustica ottimali in tutto il luogo.

 

Il lighting designer di Zucchero, Daniele De Santis, ha scelto 60 Ayrton Cobra come elemento chiave del suo progetto di illuminazione, sapendo di volere un apparecchio abbastanza potente da lasciare il segno.

“Sono stato incuriosito da Cobra fin dal primo momento in cui questo proiettore è stato rilasciato sul mercato” afferma De Santis. “Sono rimasto affascinato dall’opportunità di utilizzare una sorgente laser che potesse darmi la possibilità di ‘andare lontano’. Di avere un fascio tracciante che disegnasse nell’aria una forma netta e nitida, con colori vivaci anche a lunghe distanze”.

I 60 Ayrton Cobra sono stati posizionati intorno all’intera struttura del palco, larga circa 80 metri e alta 18, con la funzione di definire la cornice dell’intero palcoscenico e di ampliare visivamente l’impianto luci.

 

“L’obiettivo era quello di estendere verso tutte le direzioni l’impianto luci” spiega De Santis. “L’area del concerto era molto ampia ed era importante per me non escludere nessuna parte di pubblico. Non volevo che chi fosse seduto nei lati o in fondo – a circa 200m di distanza – si sentisse escluso. Desideravo che ognuno di loro si sentisse parte del concerto e che fosse avvolto dai fasci di luce che provenivano dal palco. Non ho previsto luci sulle torri delay proprio perché volevo che tutto provenisse dal palco, il punto centrale di tutta l’illuminazione.

In questo i Cobra mi hanno aiutato molto, perché con i loro fasci sono riuscito ad arrivare fino all’ultima persona in fondo. Sebbene avessi un’idea in mente di cosa avrebbero dovuto fare i Cobra, non conoscevo il pieno potenziale del dispositivo…

Avevo puntato molto sul risultato e per me era fondamentale ottenere l’effetto di allargare il palco, inoltre i Cobra erano gli unici proiettori posizionati attorno alla struttura, insieme a una cornice blinder.

Avevo paura che usando i colori i raggi scomparissero nel cielo notturno, e all’inizio ho avuto molti dubbi. Ma appena li abbiamo accesi, tutte le mie paure e ansie sono scomparse”, confida De Santis.

“‘Wow!’ è stata la mia prima esclamazione a prima vista… c’erano dei raggi luminosi e potenti che andavano “lontano”, ed erano tutto ciò che stavo cercando.

Nel giro di pochi minuti tutto ciò che avevo in testa si era materializzato, avevo la conferma che sarebbe venuto fuori un gran bel spettacolo illuminotecnico. Ho iniziato a vedere il potenziale di ciò che avrei potuto creare in due notti di programmazione con Cobra. Utilizzando lo zoom a zero con l’effetto beam abbiamo creato traccianti nitidi, puliti e potenti che non avevo mai visto prima nei miei ventitré anni di esperienza.

 

I Cobra, forniti da Agorà, sono stati in azione per una settimana con qualsiasi condizione atmosferica, senza mai essere coperti durante la notte.

 

“Un’ora prima del debutto, il 9 giugno, c’è stata un’improvvisa bomba d’acqua che si è rovesciata su tutto il reggiano con diluvi d’acqua e vento fortissimo, che ci ha costretti a chiudere l’impianto per sicurezza”, racconta De Santis. “Passata la bufera, abbiamo iniziato a riaccendere tutto con la preoccupazione di aver “perso” qualche apparecchio. Gli Ayrton Cobra sono ripartiti come se niente fosse e hanno svolto il loro lavoro senza patemi. La loro resistenza all’acqua è eccellente e la loro affidabilità è indiscutibile.”

 

“La resistenza all’acqua è ottima e l’affidabilità è indiscutibile.”

 

 

Photos: ©Francesco Prandoni

Iscriviti alla newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità.

Richiedi informazioni

Contattaci senza impegno, il nostro staff ti contatterà il prima possibile.

    Ho preso visione dell'informativa sulla privacy