Ayrton presenta il nuovo Zonda 3

ZONDA 3

Simile alla ZONDA 9, l’ultima aggiunta alla famiglia ZONDA progettata per il palcoscenico lighting è un apparecchio incredibilmente compatto con un potenziale creativo illimitato.

ZONDA 3 è un dispositivo versatile con effetti sorprendenti che possono passare da beam a wash con grande facilità.

La sua velocità di movimento e le dimensioni ridotte aumentano il potenziale dinamico.

Grazie alle sue dimensioni, è facile da usare in composizioni con tende o matrici.

Dotato di sette sorgenti LED ad alto rendimento da 40 Watt con RGB+W, ZONDA 3 offre un sistema ottico proprietario composto da un unico Cluster monoblocco da 170 mm in PMMA, che migliora la coerenza del fascio, e sette guide di luce in vetro con una superficie di uscita dotata di microstruttura ottica.

Una lente trasmittente tronca di 50 mm, la cui superficie ottica è equivalente a quella di una lente tonda da 70 mm, consente a ZONDA 3 di ottenere un fascio molto intenso con un rapporto di zoom di 14:1 e un’ampia gamma di zoom da 4° a 56°.

Questa combinazione di sistema LED/ottico è in grado di produrre un’emissione luminosa di 5.200 lumen e una miscela perfettamente omogenea di colori pastello e saturi, a prescindere dalla combinazione di colori scelta.

SPECIFICHE TECNICHE

OTTICA

  • Sistema ottico ad alta risoluzione con zoom 14:1 a 2 elementi
  • Apertura del fascio: da 4,0° a 56°
  • Zoom motorizzato lineare veloce
  • 7 lenti frontali a bordi troncati da 70 mm
  • Cluster di lenti frontali da 170 mm

LIGHT SOURCE

  • Sorgenti LED ad alta potenza 7 x 1.000 lumen RGB+W
  • Potenza totale dell’apparecchio: fino a 5.200 lumen • CRI: fino a 86
  • Durata nominale: L70: fino a 40.000 ore
  • Gestione sorgenti Flicker free, adatta per applicazioni TV e tutti gli eventi videoregistrati

MOVIMENTO

• Posizionamento estremamente accurato
• Testa mobile gestita tramite risoluzione a 8 o 16 bit
• I motori passo-passo ad alta risoluzione gestiti tramite microprocessori assicurano estrema precisione e movimenti fluidi.
• Riposizionamento automatico PAN e TILT
• Gamma della testa mobile: rotazione pan & tilt infinita

COLORI

• 4 Sofisticati  colori RGB+W misti, che raggiungono un elevato indice di resa cromatica
• Fascio di luce uniforme senza ombre di colore e ricche tonalità di colore sature e pastello
• 4,29 miliardi di colori (risoluzione a 8 bit)
• Ruota dei colori virtuale, incluse le preimpostazioni più comuni della temperatura del colore bianco

EFFETTI

• Capacità di effetti grafici 2D e 3D
• Gli effetti possono essere accoppiati con applicazioni beam, wash o matrix
• Effetti pattern incorporati con controlli di velocità e dissolvenza per applicazioni sceniche

Zonda 9 FX
• Controllo individuale di ogni pixel
• LiquidEffectTM

DIMMER / STROBO

  • Dimmer elettronico che permette una perfetta regolazione della luce da 0 a 100% senza variazioni di colore
  • Effetto strobo, con regolazione della velocità da 1 a 25 flash al secondo

CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE

  • Indirizzamento DMX locale dell’apparecchio e parametri opzionali tramite il pannello di controllo LCD integrato
  • Indirizzamento DMX remoto dell’apparecchio di illuminazione e parametri opzionali tramite un controller DMX RDM standard
  • Menu informazioni comprensivo di contaore, temperatura, versione software

CARATTERISTICHE HARDWARE

  • Display LCD grafico per l’impostazione dell’indirizzamento e delle funzioni speciali, con funzione flip
  • Rotellina a click per impostare le funzioni
  • Protezione da sovratemperatura
  • Ricevitore RDM CRMX TiMo™ wireless integrato di LumenRadio™
  • Connettori XLR maschio e femmina a 5 pin per connessione DMX
  • Connettori Ethercon RJ45 IN/OUT per connessione ArtNet™
  • Connettori maschio e femmina PowerCON TRUE1 per il collegamento dell’alimentazione

CONTROLLO

  • Protocollo DMX 512, tramite cavo DMX o sistema wireless
  • Compatibile con DMX RDM
  • Modalità stand-alone e modalità Master/Slave
  • Protocollo ArtNet e sACN tramite cavo Ethernet
  • Pannello di controllo locale, con display LCD
  • Scelta di 3 modalità DMX (da 26 a 79 canali DMX)

ALIMENTAZIONE ELETTRICA

  • Alimentazione elettronica con PFC attivo
  • Da 120 a 240 Volt – 50/60Hz
  • Potenza: 350 W massimo

SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO

  • Sistema di raffreddamento avanzato
  • Ventole a velocità variabile autoregolanti per un funzionamento silenzioso (modalità automatica)
  • Modalità di ventilazione automatica da palco e da studio selezionabili
  • Protezione di sicurezza contro gli eccessi di temperatura

HOUSING

  • Scheletro a testa mobile in lamiera di alluminio e acciaio
  • Base in alluminio pressofuso
  • Dissipatori in alluminio e rame
  • Coperture stampate in PC ABS autoestinguente ignifugo (classe V0)
  • Maniglie su due lati per il trasporto
  • Quattro piedini per impieghi gravosi per una migliore stabilità
  • Grado di protezione IP20
  • Finitura esterna: nero (carbonio)

INSTALLAZIONE

  • Sistema staffa di fissaggio: due staffe Omega ¼ di giro progettate per l’uso con morsetti standard
  • Punti di montaggio: quattro raccordi di bloccaggio da ¼ di giro che consentono l’installazione di staffe Omega sull’apparecchio
  • Punto di attacco del cavo di sicurezza

PARAMETRI OPERATIVI

  • Posizioni operative: tutte (dispositivo a pavimento o fissato ad un supporto)
  • Temperatura ambiente massima consentita (Ta max): 45° C (113° F)
  • Temperatura ambiente minima consentita (Ta min): -10° C (14° F)
  • Distanza di utilizzo minima: 1,0 m (3,28 piedi)

CONFORMITÀ
UE (EMC e LVD):

  • Direttiva EMC 2014/30/UE
  • Direttiva LVD 2014/35/
US (sicurezza & EMC):
  • UL 1573
  • FCC Parte 15, Sottoparte B:2018

TAGLIA

  • Prodotto: 365 x 404 x 233 mm (l x h x p)
  • Flight case: 420 x 438 x 280 mm (l x h x p)

PESO

  • Prodotto: 11.1 kg

CODICI PRODOTTO

  • AY013250 : ZONDA 3 FX – MULTI-SOURCES 3 SERIES
  • AY013240 : ZONDA 3 WASH – MULTI-SOURCES 3 SERIES

Molpass diventa il nuovo distributore Follow-Me per l’Italia

Follow-Me & Molpass: una nuova partnership per la distribuzione in Italia

Molpass S.L.R è lieta di annunciare l’inizio di una nuova Partnership con il marchio olandese Follow-Me BV e quindi l’inizio della distribuzione sul mercato italiano del sistema Follow-Me remote follow-spot e sistemi di tracciamento.

Con sede nei Paesi Bassi, Follow-Me BV è produttore di sistemi indipendenti, flessibili e scalabili per il follow-spot e il tracciamento degli artisti. I sistemi Follow-Me 3D (TWO & SIX) sono scalabili, consentendo il funzionamento manuale remoto del follow-spot da 1 esecutore fino a 6 esecutori; da 12 apparecchi a apparecchi illimitati all’interno di un sistema modulare. Oltre a questa scalabilità di performer e apparecchi, i sistemi Follow-Me 3D SIX sono estensibili: progettati per consentire l’aggiunta del modulo di tracciamento automatico Follow-Me: Follow-Me Track-iT, con la sua gamma di capacità e funzionalità.

Siamo felici di affidare la nostra distribuzione ad un’azienda seria ed in crescita come Molpass, ci aspettiamo grandi passi nel mercato italiano e sono sicuro che questo team sia in grado di soddisfare pienamente le nostre esigenze” afferma Marc van der Wel, General Manager di Follow-Me.

Attiva dal 1995, Molpass si è sempre impegnata nella ricerca di nuove soluzioni efficaci ai bisogni dei propri clienti coniugando passione, efficienza e qualità.  Paolo Albani, direttore commerciale di Molpass, non vede l’ora di iniziare a lavorare con questo nuovo team: “Già da tempo collaboriamo con grandi marchi di qualità e, aggiungere tra questi Follow-Me, è un grande passo ed una grande opportunità per offrire ai nostri clienti un’unica soluzione ai loro progetti.

S-D Michele Allegramente (Product Specialist Molpass), Erik Berends (Co-Founder Follow-Me), Marc van der Wel (General Manager Follow-Me), Paolo Albani (Commercial Director Molpass), Zoë Castle (Marketing & Account Manager Follow-Me), Gary Yates (Co-Founder Follow-Me)

L’azienda Follow-Me è una vera famiglia internazionale con partner e utenti in tutto il mondo. L’ampia gamma di applicazioni su cui Follow-Me è attualmente utilizzato va dai tour internazionali con artisti come Genesis, Ed Sheeran e Rolling Stones a programmi TV come The Masked Singer, Dancing with the Stars, produzioni teatrali, EXPO 2020 Dubai, parchi a tema e molte altre bellissime applicazioni in cui l’uso del follow-me remoto e dei sistemi di tracciamento degli artisti migliora i progetti dei clienti.

Follow-Me Track-iT è la nuova generazione di tracciamento automatico a banda ultralarga. È indipendente dal dispositivo e flessibile, come aggiunta a Follow-Me 3D SIX, Follow-Me Track-iT consente agli operatori di passare senza problemi dal tracciamento manuale a quello automatico. Con Follow-Me Track-iT sia il tracciamento manuale che quello automatico possono essere utilizzati in modo autonomo, simultaneo e come ridondanza all’interno di un unico sistema. Anche Follow-Me Track-iT è scalabile. Per più esecutori basta aggiungere più tag, per estendere l’area della performance basta aggiungere più ancore. L’area delle prestazioni può essere aumentata di dimensioni senza limiti reali all’area delle prestazioni tracciabili.

Concordando con Marc, Paolo conclude: “Penso che questa potrebbe essere una partnership ideale che il tempo decreterà vincente.”

Jo Campana sceglie Ayrton Domino Profile per il tour di Ligabue

Jo Campana sceglie Ayrton Domino Profile per il tour di Ligabue

Un rapido sold-out per le sette date italiane di Ligabue all’Arena di Verona, a cui sono state aggiunte altre quattro date in Europa: Barcellona, Bruxelles, Parigi e Londra.

Ligabue è tornato sul palco dopo il grande successo dello scorso 4 giugno all’Arena di Campovolo con l’evento “30 anni in un giorno”, un luogo simbolico per il cantante che nel 2005 è riuscito a detenere il record europeo di spettatori paganti per un live di un singolo artista.

“Ragazzi, non so lì… ma da qui è stato bellissimo” scrive il cantante sotto una fotografia del live show a Verona.

A curare il lighting design dell’evento il leggendario LD Jo Campana, che ha scelto di utilizzare 61 Ayrton Domino Profile.

“Ho usato i prodotti Ayrton molte volte in passato – più recentemente 120 Magic Panel FX nell’ultimo tour di Ligabue nel 2019” afferma il Lighting Designer. “Anche questa volta ho scelto il marchio Ayrton per un semplice motivo: da sempre lo considero sinonimo di qualità e affidabilità. Quando ne ho la possibilità, è naturale per me considerarli nella mia lista della spesa…”

31 Domino Profile sono stati utilizzati come veri e propri spot tradizionali, montati su tre truss a diverse profondità sul tetto per garantire il pacchetto effetti.

“Questi si distinguevano in termini di presenza e luminosità” afferma Campana.

Altri 30 Domino Profile sono stati posizionati al livello più alto dei gradini retrostanti il palco per creare una cornice e uno sfondo naturale per la black-box dello spazio scenico.

“Data l’unicità e l’importanza storica dell’Arena di Verona ho voluto enfatizzarne e valorizzarne l’aspetto architettonico in tutta la sua ampiezza e maestosità. L’avevo già fatto più volte in passato con altri apparecchi e, anche in questa occasione, non avevo dubbi sul ripetere la ‘terraces-operation’ che grazie ai Domino è brillantemente riuscita.” racconta Jo Campana.

Nondimeno, in altre occasioni durante lo spettacolo, questo secondo gruppo di 30 Domino Profile ha lavorato a sostegno e parallelamente con quelli che operavano sul palco, migliorando così la prospettiva e ampliando l’impatto visivo complessivo.”

È stato optato per i Domino Profile anche per il loro fattore di protezione IP65 – poichè trattandosi di 7 concerti che si sono svolti nell’arco di dieci giorni e a Verona, una zona storicamente soggetta a frequenti piogge stagionali, la dipendenza da apparecchi resistenti all’acqua è stata una scelta prioritaria.

“Credo che in futuro molte aziende concentreranno i loro sforzi produttivi in questo segmento di mercato e ritengo che, soprattutto alla luce di quanto abbiamo visto negli ultimi anni a livello metereologico, la resistenza all’acqua sia assolutamente una caratteristica da non sottovalutare” esprime il Lighting e Concept Designer. “Ayrton, ad oggi, è sicuramente il riferimento del mercato in questo ambito”.

Le unità Ayrton sono state presentate dal distributore esclusivo di Ayrton in Italia, Molpass, e fornite dal service italiano Agorà.

HURACÁN WASH

HURACÁN WASH

Vi presentiamo la versione wash della famiglia HURACÁN. AYRTON ha progettato una lente Fresnel completamente nuova con una struttura ottica appositamente sviluppata per lavorare con un sagomatore interno, con dei gobos e con un ovalizzatore del fascio.

Un Frost progressivo consente di adattare il livello di diffusione in base all’applicazione e agli accessori o agli elementi ottici utilizzati. La lente Fresnel migliora anche significativamente il mix di colori e può ottenere il 10% di luce in più rispetto a quando si utilizza una lente di Fresnel convenzionale F.O.S.™.

Il sistema ottico proprietario di HURACÁN WASH offre un rapporto di zoom di 12:1 e una gamma di zoom da 6,2° a 75°. Questo nuovo apparecchio adotta il complesso sistema di miscelazione dei colori di HURACÁN PROFILE, offrendo un doppio livello di saturazione CMY in grado di ottenere infinite possibilità di colori e un CTO, CTB, CTP lineari per una temperatura di colore variabile, che consente una regolazione sottile da 2700 K a 15.000 K e un significativo miglioramento del CRI. T.C.S.™ (in attesa di brevetto).

HURACÁN WASH introduce una nuovissima sorgente LED monocromatica da 1000 W appositamente sviluppata per applicazioni in studio e teatro, denominata “ST”.

Questa sorgente LED fornisce un’emissione luminosa in output di 45.000 lumen e un punto bianco D65 che consente una perfetta riproduzione del colore con un CRI maggiore di 80. Per gli spettacoli che necessitano di una luce bianca più fredda, la versione “S” offre un flusso luminoso in output di 52.000 lumen, una temperatura di colore di 7.000 Kelvin e un CRI di 70.

Per applicazioni che richiedono una perfetta resa cromatica, la versione “TC” offre un CRI maggiore di 95 con valori TM30 estremamente elevati e una temperatura di colore di 6000 K. HURACÁN WASH è dotato di tutte le  caratteristiche, inclusa una sezione di inquadratura che consente il posizionamento accurato di quattro barndoors su una superficie del 100% in tutte le posizioni, in modo che l’utente possa inquadrare qualsiasi oggetto indipendentemente dalla posizione dell’apparecchio.

HURACÁN WASH offre anche una ruota di sette gobo rotanti, un iris a 15 lame e un filtro ovalizzatore del fascio. HURACÁN WASH è un apparecchio eccezionale progettato per soddisfare gli utenti più esigenti.

SPECIFICHE TECNICHE

OTTICA

  • Sistema ottico ad alta risoluzione con zoom 12:1 a 13 elementi
  • Apertura del fascio: da 6,2° a 75°
  • Zoom motorizzato lineare veloce
  • Lenti temperate con rivestimento antiriflesso
  • Lente frontale di Fresnel da 210 mm

LIGHT SOURCE
Huracán Wash S

  • Sorgente a luce bianca da 80.000 lumen
  • Potenza totale dell’apparecchio: fino a 52.000 lumen (integrazione della misurazione della sfera, modalità Auto Fan)
  • Uscita temperatura colore: 7000 K
  • CRI: maggiore di 70

Huracán Wash ST

  • Sorgente a luce bianca da 68.000 lumen
  • Potenza totale dell’apparecchio: fino a 45.000 lumen (integrazione della misurazione della sfera, modalità Auto Fan)
  • Uscita temperatura colore: 6000 K
  • CRI: maggiore di 80

Huracán Wash TC

  • Sorgente a luce bianca da 49.000 lumen
  • Potenza totale dell’apparecchio: fino a 31.000 lumen (misurazione della sfera integrata, modalità Auto Fan)
  • Uscita temperatura colore: 6000 K
  • CRI: maggiore di 95

Huracán Wash (tutte le versioni)

  • Vita nominale (L70): fino a 40.000 ore
  • Gestione della sorgente priva di sfarfallio adatta per applicazioni TV e tutti gli eventi videoregistrati

MOVIMENTO

  • Posizionamento estremamente preciso
  • Testa mobile gestita con risoluzione a 8 o 16 bit
  • Motori passo-passo ad alta risoluzione azionati tramite microprocessori per garantire estrema precisione e movimento fluido
  • Riposizionamento automatico pan e tilt
  • Gamma testa mobile: pan 540°, tilt 260°

COLORI

  • Complesso sistema di miscelazione dei colori con un doppio livello di saturazione CMY in grado di generare trilioni di colori (patent pending).
  • Correzione della temperatura di colore CTB variabile
  • Correzione della temperatura di colore CTO variabile
  • Correzione della temperatura di colore CTP variabile
  • Ruota dei colori fissa con sei colori complementari

GOBOS

  • Ruota gobo rotante con 7 gobo in vetro ad alta precisione, più posizione aperta
  • Gobo rotante a velocità regolabile in entrambe le direzioni
  • Diametro gobo: 30,0 mm
  • Diametro immagine: 25,0 mm
  • Spessore gobo: 1,1 mm

DIAFRAMMA IRIS

  • Diaframma ad iride veloce con effetti dinamici regolabili
  • Intervallo diaframma: dal 15% al ​​100% aperto

SISTEMA DI INQUADRATURA

  • 4 bardoor posizionabili individualmente su una superficie del 100% in tutte le posizioni
  • Rotazione del modulo bardoor: +/- 60°

FROST

  • Frost lineare variabile da 0% a 100%.

EFFETTI

  • Ruota effetti di animazione grafica a colori CMY e RGB con rotazione continua in entrambe le direzioni
  • Ottica di sagomatura del fascio rotante de-focalizzabile

DIMMER / STROBO

  • Dimmer elettronico che permette una perfetta regolazione della luce da 0 a 100% senza variazioni di colore
  • Effetto strobo, con regolazione della velocità da 1 a 25 flash al secondo

CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE

  • Indirizzamento DMX locale dell’apparecchio e parametri opzionali tramite il pannello di controllo LCD integrato
  • Indirizzamento DMX remoto dell’apparecchio di illuminazione e parametri opzionali tramite un controller DMX RDM standard
  • Menu informazioni comprensivo di contaore, temperatura, versione software

CARATTERISTICHE HARDWARE

  • Display LCD grafico per l’impostazione dell’indirizzamento e delle funzioni speciali, con funzione flip
  • Rotellina a click per impostare le funzioni
  • Protezione da sovratemperatura
  • Ricevitore RDM CRMX TiMo™ wireless integrato di LumenRadio™
  • Connettori XLR maschio e femmina a 5 pin per connessione DMX
  • Connettori Ethercon RJ45 IN/OUT per connessione ArtNet™
  • Connettori maschio e femmina PowerCON TRUE1 per il collegamento dell’alimentazione

CONTROLLO

  • Protocollo DMX 512, tramite cavo DMX o sistema wireless
  • Compatibile con DMX RDM
  • Modalità stand-alone e modalità Master/Slave
  • Protocollo ArtNet e sACN tramite cavo Ethernet
  • Pannello di controllo locale, con display LCD
  • Scelta di 3 modalità DMX (da 39 a 61 canali DMX)

ALIMENTAZIONE ELETTRICA

  • Alimentazione elettronica con PFC attivo
  • Da 100 a 240 Volt – 50/60Hz
  • Potenza: 1.600 W massimo

SISTEMA DI RAFFREDDAMENTO

  • Sistema di raffreddamento a liquido avanzato
  • Ventole a velocità variabile autoregolanti per un funzionamento silenzioso (modalità automatica)
  • Modalità di ventilazione selezionabili dall’utente con una nuova modalità Super Silent
  • Protezione di sicurezza contro gli eccessi di temperatura

HOUSING

  • Scheletro a testa mobile in lamiera di alluminio e acciaio
  • Base in alluminio pressofuso
  • Dissipatori in alluminio e rame
  • Coperture stampate in PC ABS autoestinguente ignifugo (classe V0)
  • Maniglie su due lati per il trasporto
  • Quattro piedini per impieghi gravosi per una migliore stabilità
  • Grado di protezione IP20
  • Finitura esterna: nero (carbonio)

INSTALLAZIONE

  • Sistema staffa di fissaggio: due staffe Omega ¼ di giro progettate per l’uso con staffe standard
  • Punti di montaggio: otto raccordi di bloccaggio da ¼ di giro che consentono l’installazione di staffe Omega sull’apparecchio
  • Punto di attacco del cavo di sicurezza

PARAMETRI OPERATIVI

  • Posizioni operative: tutte (dispositivo a pavimento o fissato ad un supporto)
  • Temperatura ambiente massima consentita (Ta max): 45° C (113° F)
  • Temperatura ambiente minima consentita (Ta min): -10° C (14° F)
  • Distanza di utilizzo minima: 3,0 m (9,84 piedi)

CONFORMITÀ
UE (EMC e LVD):

  • Direttiva EMC 2014/30/UE
  • Direttiva LVD 2014/35/
US (sicurezza & EMC):
  • UL 1573
  • FCC Parte 15, Sottoparte B:2018

TAGLIA

  • Prodotto: 494 x 788 x 294 mm (l x h x p)
  • Schiuma per flight case: 715 x 555 x 630 mm (l x h x p)

PESO

  • Prodotto: 42,5 kg

CODICI PRODOTTO

  • AY011880: HURACÁN WASH S – CLASSICAL 9 SERIES
  • AY011883: HURACÁN WASH ST – CLASSICAL 9 SERIES
  • AY011885: HURACÁN WASH TC – CLASSICAL 9 SERIES

Ayrton Perseo Profile e Domino Profile illuminano il Jova Beach Party 2022

Ayrton Perseo Profile e Domino Profile illuminano il Jova Beach Party 2022

Grande successo per il tour estivo Jova Beach Party 2022, che ha visto il cantautore Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, esibirsi da giugno a settembre lungo le meravigliose spiagge italiane davanti ad un pubblico grande quanto uno stadio per un totale di 550mila spettatori. Si tratta di un progetto che ha voluto rompere gli schemi, lasciandosi alle spalle i soliti circuiti live per collaborare con un’ambiziosa iniziativa ecologica che punta a ripulire 20 milioni di metri quadri di spiagge, laghi, fiumi e fondali.
“La spiaggia è la linea di frontiera più significativa che esista, e portare lì la festa è, per me, l’impresa più bella e difficile, e la più entusiasmante…” afferma il cantante.
Una filosofia ecologica condiviso anche da Ayrton, i cui prodotti sono stati scelti per il disegno luci principale del tour che vedeva come motivo principale due grandi velieri. Il lighting designer Paul Normandel con la collaborazione del direttore delle luci Dave Morris ha optato per 68 Ayrton Perseo Profiles e 48 Domino Profiles posizionati ai lati del main stage e sul pavimento per l’illuminazione del pubblico e per l’effettistica, sulle torri dei segui-persona per effetti di movimentazioni sullo stage e, in caso di problema sulle torri, utilizzati come frontali.
“Abbiamo scelto le unità Ayrton per il loro grado di protezione IP65, ma soprattutto per la loro affidabilità e resa luminosa” ha affermato Dave Morris.

“I Perseo Profiles, utilizzati per la maggior parte del tempo con zoom aperto, sono stati in grado di offrire alti livelli di illuminazione del pubblico, assecondando il desiderio dell’artista di poter osservare la folla in qualsiasi momento durante il concerto. Li abbiamo utilizzati principalmente con dimmer ed effetti di movimento, e durante ogni canzone sono riusciti nell’intento di creare la giusta atmosfera, soprattutto grazie ai loro colori accesi.”
“Per l’ultima tappa del concerto all’aeroporto di Bresso abbiamo aggiunto al rig altri 48 Domino Profile per far fronte all’aumento del numero di spettatori e alla necessità di maggiore illuminazione sul palco “Kontiki B”. La produzione extra delle unità Domino ci ha fornito una copertura completa della folla, pur offrendo colori saturi e luminosi.”
Paul Normandale aggiunge: “Ho usato Ayrton molte volte quest’estate in Europa e nel Regno Unito per la loro natura classificata IP, e in effetti per la loro luminosità, nonché la loro sorgente di luce LED sostenibile. Per il Jova Beach Party abbiamo avuto ventuno spettacoli di 3,5 ore senza una scaletta, senza tetto, su una spiaggia, con un pubblico tra le 40.000 e 100.000 persone. Il kit Ayrton ha retto molto bene!”

Concorda Dave Morris: “Le unità Ayrton ci hanno davvero colpito per la loro affidabilità durante i concerti, resistendo alle dure condizioni delle spiagge italiane, dai 40 gradi di calore ai forti temporali e pioggia in diverse località. In tutto questo, il Perseo e il Domino si sono rivelati all’altezza del compito, resistendo a tutto ciò che gli elementi potevano lanciargli addosso, fino alla fine, con le massime prestazioni.”
Le unità Ayrton sono state presentate dal distributore esclusivo di Ayrton in Italia, Molpass, e fornite dal service italiano Agorà.

Molpass punta sulla distribuzione e si rilancia nel mercato con una nuova immagine

Molpass punta sulla distribuzione e si rilancia nel mercato con una nuova immagine

Molpass S.R.L, presente sul territorio dal 1995 con sede a San Giovanni in Persiceto, oltre a espandere la propria struttura organizzativa, ha deciso di operare una suddivisione interna del business aziendale accompagnata da un restyling dei marchi con l’obiettivo di rafforzare la propria presenza sul mercato con una chiara identità aziendale.
La suddivisione prevede un reparto che si occuperà esclusivamente della distribuzione dei marchi rappresentati in esclusiva e che sarà contraddistinto dal nuovo nome e logo “Molpass Show Technologies Distribution”, diretta da Paolo Albani, Direttore Commerciale e Marketing di Molpass, affiancato ad un reparto dedicato all’ingegneria scenica e alla progettazione sotto il marchio Molpass Stage Engineering, diretto dall’Ing Giorgio Molinari, CEO di Molpass. Entrambe le divisioni lavoreranno, quando necessario, a stretto contatto ma saranno contraddistinte da operatività singolari, in quanto dedicate a clienti che spesso esigono servizi diversi tra loro.
Molpass Show Technologies Distribution si concentrerà inizialmente sulla distribuzione del marchio Ayrton, in crescita nel panorama internazionale, e a seguire sui marchi già a catalogo e i nuovi che verranno affiancati nel tempo; con l’obiettivo di fornire in modo capillare sul territorio una conoscenza sui prodotti e dare una rapida ed efficace assistenza pre e post-vendita.
Il reparto tecnico-commerciale della Molpass Show Tecnologies Distribution si compone di figure cresciute nel nostro settore con esperienze trasversali, in grado di operare demo prodotti in autonomia e fornire il primo supporto tecnico post-vendita, affiancati da un nuovo reparto riparazioni interno con ricambi disponibili e da un magazzino demo che all’occorrenza potrebbe garantire una veloce risoluzione al problema del cliente.

Giacomo Raimondi,

con un passato di collaborazioni in vari teatri e service e facente parte da qualche mese del reparto assistenza in Molpass, sarà il Business Development Manager per il Nord Italia

Recapiti:

Gabriele de Franciscis,

da qualche anno in Molpass nel reparto assistenza, sarà il Business Development Manager per il Centro-Sud Italia

Recapiti:

Michele Allegramente,

con un passato da operatore luci e Lighting Designer sarà il Product Specialist Molpass per tutti i marchi distribuiti.

Recapiti:

COBRA AYRTON VINCE IL GOLD INNOVATION AWARD AL PLASA DI LONDRA

Cattura

Cobra Ayrton vince il Gold Innovation Award Al Plasa Di Londra

COBRA è il primo apparecchio di illuminazione a sorgente laser-fosforo AYRTON standard di fabbrica basato sul concetto di DREAMSPOT 18K, ha vinto il il Gold Innovation Award al Plasa di Londra appena concluso.

Il sistema ottico proprietario di HURACÁN WASH offre un rapporto di zoom di 12:1 e una gamma di zoom da 6,2° a 75°. Questo nuovo apparecchio adotta il complesso sistema di miscelazione dei colori di HURACÁN PROFILE, offrendo un doppio livello di saturazione CMY in grado di ottenere infinite possibilità di colori e un CTO, CTB, CTP lineari per una temperatura di colore variabile, che consente una regolazione sottile da 2700 K a 15.000 K e un significativo miglioramento del CRI. T.C.S.™ (in attesa di brevetto).

Diversi anni di sviluppo sono stati dedicati alla progettazione e alla finalizzazione di questo eccezionale apparecchio di illuminazione, che offre una sorgente laser-fosforo senza macchie di nuova generazione, progettata per ottenere un’emissione di luce bianca D65 che consente una perfetta riproduzione del colore.  Con un contrasto nativo mai raggiunto prima da una sorgente di luce digitale, con un angolo del raggio di 0,6° e un’estrema gamma di messa a fuoco che consente di regolare la forma del raggio in base all’operazione distanza XT-Focus™.
Dotato di un obiettivo frontale da 170 mm, il sistema ottico proprietario utilizza 13 obiettivi, producendo un rapporto di zoom 38x e una gamma di zoom da 0,6° a 23°. COBRA ha una forma particolarmente minimalista, estremamente equilibrato grazie all’impermeabilizzazione semplificata EasyProtect-65™.

Ayrton Domino Profile in Tour con Cremonini

WhatsApp-Image-2022-09-01-at-19.11.06-3

Ayrton Domino Profile in Tour con Cremonini

È appena terminato il Tour Stadi 2022 di Cesare Cremonini Milano, partito da Milano e chiuso con un clamoroso evento all’autodromo di Imola. Le otto date sold out del Tour hanno celebrato i vent’anni di carriera del cantante bolognese con lo scopo di lasciare alle spalle il lungo periodo di fermo dovuto alla pandemia e tornare in pista con più grinta ed entusiasmo.
“Vogliamo dare la possibilità di riportare a tutti noi dei bei ricordi, di costruire di nuovo la bellezza, non solo artistica, ma quella delle emozioni positive e dei momenti belli da ricordare della propria vita …” afferma lo stesso Cremonini durante un monologo dello show.
Il progetto e la regia luci sono stati immaginati e progettati dal Lighting Designer Mamo Pozzoli, storico collaboratore di Cesare. Per l’occasione Mamo ha dato vita ad un imponente muro di luce costruito con unità diverse ma amalgamate in un look aggressivo ed elegante al tempo stesso, grazie a una dinamica molto elaborata e una originale ricerca sul monocromatismo. Nel lighting plot sono stati inseriti 80 Ayrton Domino S e 50 Ayrton Magic Panel R

“Abbiamo costruito un ledwall articolato in circa 500 unità di diverse tipologie, la cui distribuzione spaziale organizzata in grosse matrici mi ha offerto la possibilità di giocare costantemente sulla dinamica delle accensioni e sui cambi repentini di colore” racconta Mamo.

“Ho voluto costruire uno show che andasse a cercare un dialogo con il pubblico a volte anche in forma aggressiva, nel quale la percezione della profondità fosse legata all’interazione con il mondo video e con i suoi cromatismi. Ciò è stato possibile grazie alla notevole estensione frontale del palco (60m) pienamente occupata da blocchi luminosi che hanno costituito l’ossatura bidimensionale del set, mentre il grande schermo/portale centrale ha rappresentato l’elemento 3D attraverso la combinazione di luci frontali, di taglio, e dietro lo schermo stesso. Questo espediente mi ha permesso di cercare la giusta interazione luci-visual e caratterizzare il look di ogni canzone in modo sempre diverso.”
“Ho usato per la prima volta un numero consistente di Domino Profile IP65, disposti su lunghe truss lineari fronte palco, nonché floor sulla passerella ortogonale. Una macchina eccezionale che mi ha permesso, grazie a potenza e affidabilità, diverse possibilità creative e una costante performance anche in condizioni meteo estreme, soprattutto durante le prove, momento cruciale della programmazione di ogni show.

Allo stesso modo attraverso le consolidate matrici del Magic Panel (prodotto che uso da molti anni) ho spinto particolarmente sul versante grafico con l’utilizzo in modalità estesa. Come mio solito, raramente ho usato entrambe le macchine in modalità beam tracciante, preferendo la gestione tutta aperta per massimizzare l’effetto flare di percezione della sorgente. Mi interessava coinvolgere costantemente tutto lo stadio e l’incredibile apertura di zoom dei Domino, da questo punto di vista, è unica.”
Una nota particolare va al pezzo forte del tour: un ponte meccanico rotante che, fin dall’inizio del concerto, ha sollevato Cesare in mezzo al pubblico; con un singolo Domino posizionato sopra il ponte stesso dal lato opposto a illuminare l’artista in un originale dialogo a due.
Le unità Ayrton sono state presentate dal distributore esclusivo di Ayrton in Italia, Molpass, e fornite dal service italiano Agorà.

Iscriviti alla newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità.

Richiedi informazioni

Contattaci senza impegno, il nostro staff ti contatterà il prima possibile.

    Ho preso visione dell'informativa sulla privacy